Il direttore dell'Istituto: Alberto Paoletti
Membro d'onore
FEDERPOL
Federazione Italiana Istituti Investigazioni Informazioni Sicurezza
Life Member
WAD
World Association of Detectives
Autorizzazione
indagini penali
ex art. 222 c.p.p
(Nome Coord.)
Logo IKD
Membro
IKD
Internationale Kommission der Detektiv-Verbände

         Pubblicazioni Alberto Paoletti:

    La nuova guida sulle Investigazioni!

Indagini sui minori

Estratto dal libro "Le Investigazioni Private: Guida Operativa" di Alberto Paoletti e G. Luzzi

L’individualismo delle moderne metropoli, che privilegia l’immagine, il successo e la carriera favorisce una logica competitiva e penalizzante per i soggetti più deboli e privi di più profondi ideali. Come mostrano le statistiche, il numero dei minori di 14 anni – e quindi non imputabili – denunciati all’autorità giudiziaria nel 2010 è aumentato del 4%. L’aspetto forse più allarmante è che molte di queste attività delittuose non sono compiute da adolescenti provenienti da ambienti degradati o delinquenziali, ma da famiglie cosiddette “normali”.

il ricorso a un investigatore può essere non solo giustificato, ma anche consigliato per tre principali ragioni:

l’imparzialità e l’equilibrio di valutazione di un professionista o comunque di una persona esterna alla famiglia, che il genitore da solo, per il suo coinvolgimento emotivo, non potrebbe garantire;

la possibilità di fugare o confermare, in maniera certa, un dubbio che potrebbe compromettere il rapporto tra genitori e figli;

nel caso in cui il sospetto venga confermato, il detective dovrà spingere i genitori a rivolgersi a chi di competenza (psicologo o neuropsichiatra infantile) e a mettersi in discussione, per comprendere , se tali comportamenti conflittuali siano da ricondursi a  problemi  relazionali tra i coniugi.